Nella speranza che la pandemia causata dal COVID-19 stia diventando solo un ricordo sbiadito sulle nostre vite, fa bene alla nostra salute mentale pensare al nostro futuro e perché no, anche ai viaggi che si potranno fare nei mesi futuri.

Personalmente, poco prima della pandemia stavo progettando un bel viaggio in Cina, che poi è risultata essere proprio l’epicentro della pandemia.

Avevo già studiato l’itinerario del mio viaggio nella terra del dragone e addentrandomi nel dettaglio delle esperienze di altri viaggiatori, ho scoperto che è fondamentale utilizzare una VPN quando ci si connette in internet.

"Great firewall" blocca l'accesso a servizi di Google e Facebook
“Great firewall” blocca l’accesso a servizi di Google e Facebook

Infatti in Cina esiste il “great firewall” che blocca l’accesso a molti servizi americani. Due su tutti: Google e Facebook. Se mentre ti stai godendo il tuo viaggio in Cina hai la necessità di controllare la tua posta su Gmail, devi sapere che il grande firewall cinese ti bloccherà. Perciò a meno che non si utilizzi una VPN valida, si passeranno le ferie senza poter accedere a molti servizi online, che per me sono fondamentali. Io avevo deciso di affidarmi a una delle migliori VPN per viaggiare che si trovano su VPNWelt.com. Qui potevo scegliere tra i migliori servizi di VPN con cui avrei potuto collegarmi a tutti i servizi Google, così da poter rispondere a email urgenti ed eventualmente di effettuare videchiamate a casa.

Se come me, decidi di pianificarti il tuo viaggio in autonomia, è molto importante conoscere anche il discorso riguardante i visti. Sinceramente dopo la pandemia non so quali altri documenti bisognerà produrre, tuttavia il consiglio è quello di verificare il sito in inglese de ministero cinese: english.www.gov.cn/services/visitchina, dove si trovano tutte le informazioni utili in merito ai visti.

Invece per quanto riguarda l’alloggio, puoi cercare tranquillamente su booking.com le sistemazioni a te più congeniali. Ricorda che la maggior parte delle strutture ricettive offre la connessione wifi gratuita, tuttavia essendo una connessione cinese, non ti sarà possibile connetterti ai servizi sopracitati. Perciò senza VPN, sarà veramente difficile utilizzare i servizi che vengono utilizzati di solito.

Lo stesso discorso vale per molti bar e ristoranti, che offrono la connessione wifi gratuita ai propri clienti, ma con il blocco imposto dal governo cinese. Puoi ben capire che nonostante si sia in ferie, chi come me, che lavora utilizzando quotidianamente la posta elettronica, ha la necessità di poter consultarla per verificare che non vi siano spiacevoli emergenze.

In conclusione, studiati il tuo viaggio in Cina e non dimenticarti di sottoscrivere un buon servizio di VPN, a meno che tu non voglia proprio fare un viaggio lontano da posta e servizi vari di Google.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.